Il sale


Salgemma, sale della formazione di Zechstein, sale di arenaria variegata, sale di Muschelkalk (calcare conchiglifero) o sale del giurassico: esistono i più svariati giacimenti di sale, che si differenziano nettamente gli uni dagli altri per era e geologia. Il cloruro di sodio – la denominazione chimica del sale – è composto dall’elemento metallico sodio e dall’elemento gassoso cloro.

 

La storia delle saline svizzere ha inizio 450 anni or sono. A tanto tempo addietro risale l’origine dell’estrazione del sale in Svizzera. Fate un viaggio attraverso diversi periodi della produzione di sale.

 

Secondo la leggenda, un giovane pecoraio portava a pascolare le sue capre a Panex, non lontano da Ollon, e al «Fondement» sopra Bex. Per abbeverarsi, le bestie preferivano l’acqua di due sorgenti. Per curiosità egli l’assaggiò e, trovandola salata, ne fece bollire una grossa marmitta. Evaporando, l’acqua lasciò un po’ di sale.

 

Prosaicamente, sembrerebbe che il bestiame, grande amatore di sale, preferisse infatti le sorgenti leggermente salate sulla sponda destra della "Gryonne", nel luogo detto del "Fondement"...

 

Quali trattare i fogli di lavoro:

Programma delle lezioni livello intermedio (selezione)

  • Gli alunni sanno che il sale è un importante esaltatore di sapidità.
  • Gli alunni imparano che il sale è importante in medicina.
  • Gli alunni imparano che il sale è estremamente importante anche per le piante e gli animali.
  • Gli alunni si rendono conto che il sale ha una lunga storia e rappresenta da sempre un’importante materia prima.

 

Programma delle lezioni livello superiore (selezione)

  • Gli alunni si rendono conto che il sale ha una lunga storia e da sempre ha rappresentato un’importante materia prima.
  • Gli alunni imparano come e dove si forma il sale.
  • Gli alunni sanno come si estrae il sale.
  • Gli alunni sanno quanto sale è necessario assumere e qual è la sua funzione.
  • Gli alunni conoscono i diversi tipi di sale e la quantità prodotta rispetto alla produzione totale.